Levysoft

Scrivener 3: una sofisticata app di videoscrittura per chi ama scrivere per Mac OS e iOS

Descrizione

Tra le tante app di scrittura per Mac OS e iOS che ho recensito, Scrivener è la prima dedicata esclusivamente a chi fa dello scrivere un lavoro, una passione e una ragione di esistere, ponendo, quindi, una particolare attenzioni a romanzieri, poeti, sceneggiatori, saggisti e giornalisti o comunque a chiunque debba scrivere lunghi testi. Rispetto a quasi tutti gli editor di testo esistenti moderni, che pongono l’accento sul minimalismo estremo (eliminando qualsiasi forma di distrazione e focalizzandosi soltanto sul testo), Scrivener si pone un obiettivo nettamente diverso, mettendo a disposizione dell’utente una suite ricca di strumenti e un’interfaccia che faciliti il lavoro dello scrittore.

Caratteristiche

Scrivener, ideato da Keith Blount nel 2007 e giunto alla versione 3 nella sua versione per Mac OS (ora riscritta per 64 bit e supporta anche i MacBook Pro con TouchBar), ha un approccio completamente diverso, seguendo più uno schema logico a blocchi funzionali abbandonando il classico approccio lineare e dando la possibilità di intervenire sia sul singolo pezzo di scrittura che sulla struttura complessiva del lavoro.
Per chi viene dal mondo della programmazione, è come se si creassero diverse funzioni separate e poi in un unico main si riunisse il tutto compilando il codice nel formato voluto (Pdf, ePub 3, Docx e mob Kindle) e nella forma voluta (vi sono modelli per romanzi, saggi scientifici, poemi, raccolta ricette, sceneggiature, storie brevi, script comici, paper di ricerca, tesi, etc) con risultati di livello professionale sia per l’impaginazione che per la leggibilità.

Quindi, se siamo in vena di scrivere una sceneggiatura, ad esempio, Scrivener ci mette a disposizione un modello ad hoc pensato appositamente per agevolare il nostro lavoro, come la divisione dei documenti e dei testi sulla base di personaggi, ambienti e dialoghi.

Ovviamente i modelli sono tutti personalizzabili, creandone uno nuovo o modificandone uno già esistente.

Se è vero che i puristi della scrittura sanno benissimo che per scrivere, per esempio, un romanzo è più che sufficiente carta e penna, è anche vero che se si avvale del meglio che la tecnologia ci può offrire, come un computer e una applicazione atta allo scopo, il lavoro dello scrittore potrebbe essere ancora più efficiente e veloce. E’ per questo che la capacità di Scrivener di organizzare all’interno di ogni singolo progetto tutti i materiali necessari al lavoro (appunti, foto, suoni, pdf o pagine web) e link interni per collegare tra loro le diverse parti, è quantomeno vincente.

Ovviamente dispone del classico e insostituibile contatore di parole con un indicatore che si colorerà di rosso man mano che ci si avvicina al limite impostato. Nonostante non punti al minimalismo, non per questo, però, viene a mancare la funzione full-screen che permette di eliminare tutte le distrazioni sullo schermo per consentire di concentrarsi solo sul proprio testo (lo sfondo diventa nero e il testo scorre sullo schermo, tipo macchina per scrivere).

Ho trovato interessante, inoltre, la funzione “Istantanee” sotto il menu Documenti che permette di salvare diverse versioni di uno stesso documento o parte di esso, in modo da avere un backup e ritornare rapidamente sui propri passi in caso di ripensamento.

Molto utile la presenza di un tutorial interattivo (in lingua inglese) e dei filmati che possono far prendere confidenza con ogni opzione dell’app in maniera più rapida.

Tutorial Video

Se volete capire meglio le potenzialità di Scrivener, vi invito a visionare questo interessante tutorial in italiano, che con un esempio di progetto, vi permetterò di capire anche le meccaniche più complesse. Non è relativo alla versione 3 ma le meccaniche di base sono le stesse.

Inoltre, potrete anche iscrivervi al canale video di Literature and Latte su Youtube dove troverete decine di mini tutorial sempre aggiornati, purtroppo solo in lingua inglese ma comunque comprensibilissimi.

Scrivener per iOS

Se la versione per Mac OS è la regina incontrastata del desktop, quella per iOS io la vedo come un suo immancabile complemento soprattutto nella sua versione per iPad Pro. E’ infatti solo disponendo di uno schermo dalle dimensioni generose e di una tastiera comoda e possibilmente fisica, che si può prendere in considerazione questa app per scrivere le proprie opere.

D’altra parte, grazie anche alla possibilità di sincronizzare i documenti tra dispositivi diversi grazie a Dropbox (al momento in cui scrivo non supporta iCloud in quanto l’app per Mac non era ancora venduta su Mac App Store), anche la versione per iPhone, nonostante lo schermo ridotto, può avere una ragione d’essere per piccole modifiche del testo in portabilità.

Conclusioni

Sono rimasto davvero piacevolmente colpito dalla profondità di questa app e sicuramente la consiglio a quanti hanno intenzioni di cimentarsi nell’avventura della scrittura in un modo un po’ più professionale.

Dove trovarla

Scrivener 3 per Mac OS X è disponibile per l’acquisto direttamente su iTunes Store a questo link, al prezzo di 49,99€.

 

 

Scrivener per iOS è compatibile per iPhone e iPad ed è disponibile per l’acquisto direttamente su iTunes Store a questo link, al prezzo di 21,99€.