Levysoft

Yahoo! Mail offre spazio infinito ma in pratica è solo una trovata pubblicitaria

La lotta contro Google è sempre serrata per Yahoo! e lo si vede bene quando partono iniziative dal pomposo titolo: “Spazio infinito per Yahoo! Mail”. La notizia ha fatto il giro della blogosfera in pochissimo tempo: in occasione del suo 10° compleanno, lo spazio, messo a disposizione per Yahoo! Mail, passerà gratuitamente (nel Maggio 2007) dall’attuale 1 Gigabyte ad infinito, ovvero senza limiti (ben oltre, quindi, i 2 GB di Microsoft HotMail o i 2,8 GB di Gmail.).

Poi, però, se ci fermiamo un attimo a riflettere e magari leggiamo meglio le note in piccolo, capiamo cosa ci sta davvero sotto: Yahoo! ha specificato che lo spazio infinito non potrà essere sfruttato, come nel caso di GMail (anche se nelle sue policy è scritta la stessa cosa ma per ora pare ancora permetterlo), come spazio di storage per file, pena la sospensione definitiva dell’account. Inoltre sarà assolutamente vietato con Yahoo Mail concedere il proprio spazio ad altri utenti, mentre la dimensione massima degli allegati, invece, dovrebbe rimanere invariata e mantenersi sui 10 MB.

Innanzitutto, alzi la mano (o scriva un commento…) chi ha mai esaurito lo spazio di 2,8 Gigabyte messo a disposizione da Gmail senza però utilizzarlo come un Drive Esterno.
E in effetti, è la stessa Yahoo! che ammette che, nella maggior parte dei casi, la loro utenza, mediamente, è molto al di sotto del GB di utilizzo (anche se poi stanno aumentando le dimensioni degli allegati). In effetti, anche se il servizio, al momento, conta sino ad ora ben 250 milioni di utenti all’attivo (posizionandosi come il più popolare servizio di posta elettronica basata sul Web), la scelta di Yahoo! potrebbe essere pericolosa se, all’improvviso, tutti quanti volessero usare al massimo lo spazio messo loro a disposizione (nonostante Yahoo! abbia dichiarato che è pronta ad investire sullo storage dato che i prezzi a riguardo si stanno abbassando).

In realtà tra tutti questi utenti, la possibilità di superare oltre 1 Giga di Mail a testa è molto bassa, anche perché il rischio di saturazione si riduce notevolmente se non è possibile inviare più di 10 MB per email. L’unico modo per inviare allegati molto grandi, sarebbe quello di effettuare lo split in più email per un attachment superiore ai 10 MB. Ma poi, l’estrazione dell’allegato, sarebbe più complicato dato che bisognerebbe effetturare il Join di tutti gli allegati: operazione semplice di per sè (a tal proposito può risultare utile HJSplit) ma sicuramente anche lunga e noiosa.
A questo punto, mandare per mail un video di 100 MB sarebbe molto scomodo e sicuramente la scelta migliore dovrebbe ricadere sull’uso di servizi di file sharing e hosting come Rapidshare o simili.
A chi può, quindi, servire tutto questo spazio se non lo si può sfruttare pienamente come si vuole?

Se poi ci mettiamo anche che, se si esclude il limite degli attachment, inviare grossi allegati per mail non è da tutti visto che le ADSL Flat a 4/20 MB non sono ancora una conquista comune, penso che Yahoo! possa dormire sonni tranquilli per parecchi anni, almeno finché la banda larga (magari su fibra) non sarà di dominio pubblico.

In definitiva, si tratta solo di una splendida operazione pubblicitaria che, dati i presupposti sopra annunciati, potrà essere facilmente emulata dagli altri agguerritissimi concorrenti come Microsoft (Hotmail) e Google (Gmail).

Per ora, l’unico servizio davvero interessante (che scopro via webnews), offerto da Yahoo! non è lo storage infinito ma, senza dubbio, Yahoo! Mail Web Service, un web service per Yahoo! Mail accessibile via SOAP o JSON-RPC. Durante il Yahoo! Hack Day, per esempio, è stata fatta vedere un esempio di connessione tra Yahoo! Mail e Flickr realizzato da Leah Culver: all’arrivo di una nuova e-mail, il service legge la linea dell’oggetto e recupera da Flickr una foto in tema con quanto scritto. Per una demo, guardate il video qui sotto: